Gallarate in Movimento si prepara al 2016

Il gruppo intende diventare lista civica Movimento 5 Stelle Gallarate, certificato da Beppe Grillo, per presentarsi alle elezioni. Intanto ripercorre il lavoro fatto nell’ultimo anno.

”Gallarate in MoVimento” La nostra avventura è appena iniziata
Gli attivisti di “Gallarate in MoVimento” hanno creato il gruppo dal quale nascerà la lista civica “MoVimento 5 Stelle Gallarate”, che nel rispetto delle regole M5S per essere certificata BEPPEGRILLO.IT sarà costituita da incensurati residenti nel Comune e senza nessuna tessera di partito. Il progetto è di entrare nella macchina amministrativa comunale al fine di rendere il governo della città chiaro e trasparente nei confronti dei cittadini.

gallarate-in-movimento

Intendiamo presentare un programma amministrativo cominciando proprio dalle 5 stelle del MoVimento cioè ambiente, acqua, sviluppo, connettività e trasporti. In questo ultimo anno abbiamo trattato i temi sui quali la cittadinanza è più sensibile, come la sicurezza e il degrado, a nostro avviso contrastabili con attenzione ai bisogni dei giovani e degli indigenti, spesso italiani che si sentono vessati o ignorati, come poco tutelati si sentono i commercianti che lamentano la vetrina del centro storico troppo poco attrattiva. Ci siamo interessati alla scelta non chiara dell’ATO e della New.Co. che dovrà gestire l’acqua pubblica, abbiamo richiesto la distribuzione sul territorio delle casette dell’acqua e abbiamo avanzato la proposta di sfruttare l’ 8 x 1000 dell’Irpef destinabile all’edilizia scolastica, sulla quale però il Sindaco non ci ha risposto. E ancora lo smembramento Amsc, o il futuro dell’inceneritore Accam il cui revamping sembra scongiurato, quindi la conseguente proposta di applicare una tariffa puntuale per migliorare il rapporto qualità prezzo del servizio. Ci siamo anche opposti al Fracking alla ricerca di idrocarburi perché studi svolti negli Usa ne hanno dimostrato la correlazione con i terremoti. Tanto altro ancora si potrà fare, non solo con l’ascolto dei singoli ma anche grazie al contributo di tutti a far sì che nasca un vero e proprio movimento cittadino di idee popolari.

L’Accordo Interno al gruppo prevede una distinzione semplicissima tra attivisti e simpatizzanti anche sporadici, questo per dare la possibilità a qualunque cittadino, o gruppo di cittadini, di partecipare alle nostre riunioni che sono pubbliche e si tengono ogni martedì alle ore 21.00 presso il CUAC di via Torino 64 Gallarate. Questo è un gruppo nel quale ognuno vale uno, dove si coordina il percorso di cambiamento radicale che ciascuno ha in mente. Sappiamo benissimo che la battaglia è ancora lunga e che per vincere l’indifferenza dobbiamo fare tanto, ma non vogliamo tirarci indietro perché non è vero che “tanto sono tutti uguali”.

La presentazione della nostra Lista avverrà solo a pochi mesi dalle Elezioni Comunali del 2016, poiché solo allora lo staff di certificazione di Beppe Grillo potrà concedere l’uso del simbolo e del nome previa verifica della documentazione dei singoli membri. Esiste ovviamente la libertà di associazione; in altre parole, se più gruppi nella stessa città si sentono parte del Movimento, ma per qualsiasi motivo non vogliono lavorare insieme, possono agire separatamente. Resta il fatto che verrà comunque certificata una sola lista per città, e l’eventuale scelta non la farà Grillo ma tutti i simpatizzanti del Movimento con il metodo delle “comunarie” alle quali possono partecipare tutti i cittadini iscritti a http://www.beppegrillo.it/movimento . Qualsiasi uso del simbolo rosso cerchiato e del nome senza avere prima ottenuto la certificazione è abusivo, motivo per il quale abbiamo creato un logo tutto nostro che ritrae i due galli simbolo di Gallarate con l’aggiunta delle 5 stelle. Dopo l’elezione, l’autorizzazione all’uso del nome e del simbolo passa ai singoli eletti, mentre il gruppo decade; in altre parole, la lista civica non può avviare propri tesseramenti nè coordinamenti cittadini formalizzati, questo per evitare il rischio di riprodurre le dinamiche tipiche dei partiti. Ci auguriamo che altre persone come noi rompano gli indugi e vengano a conoscerci e a collaborare attivamente, perché solo così potremo incidere veramente sul nostro territorio. Ciascuno di noi porta con sé le proprie esperienze, conoscenze e competenze e il gruppo Gallarate in Movimento ci permette di completarci a vicenda. Per info e contatti http://www.gallarateinmovimento.it . Tante idee danno vita a nuovi progetti, partendo anche dalle cose più semplici, perché il nostro programma non vuole essere inchiostro versato a fini elettorali ma guarda il BENE COMUNE.

 

Precedente AMSC: un futuro possibile oltre le dismissioni? Successivo "Bene bilancio partecipato, ma si può fare meglio"