“Bene bilancio partecipato, ma si può fare meglio”

GALLARATEINMOVIMENTO A PROPOSITO DI BILANCIO PARTECIPATO

 

banchetto-gallarate-in-movimento

 

GALLARATE IN MOVIMENTO a proposito di BILANCIO PARTECIPATO: Sindaco e Giunta vadano nei quartieri. Come attivisti di “Gallarate in MoVimento”, e prima ancora come cittadini che ritengono fondamentale la condivisione delle scelte sulla cosa pubblica, ci diciamo molto soddisfatti dell’iniziativa di questa Amministrazione di aprire al pubblico il Bilancio Partecipato, con la possibilità di esprimersi anche per i non ancora maggiorenni. La modalità di voto on-line associata a quella cartacea presso vari uffici comunali e farmacie ci sembra adeguata, tanto più che a metà maggio sono previsti anche spazi appositi in alcuni quartieri.L’intento immaginiamo sia quello di puntare sempre al meglio possibile (almeno noi faremmo così) con le risorse a disposizione che non sono illimitate, quindi ben venga l’iniziativa, ma ci permettiamo di suggerire a questa Amministrazione, e perchè no anche alle prossime già dall’anno prossimo, di aumentare il budget nel capitolo del Bilancio Partecipato. Ricordiamo che già a marzo 2014 pubblicammo un invito alla manutenzione del verde pubblico, con particolare riferimento al chiosco di parco Bassetti, ai servizi igienici, le fontanelle ed altro http://www3.varesenews.it/gallarate_mal … 85078.html . L’Assessore Ventimiglia ci rispose che per tutti i parchi c’erano a disposizione 300mila€, più 100mila€ per la recinzione di quello di via Trombini (i cui lavori per settimane hanno destato preoccupazione sulla sicurezza). Aggiunse che 90mila€ erano stati stanziati per il solo Parco Bassetti, ma a giudicare dalle condizioni in cui versa non sono stati spesi, viene quindi da chiedersi se davvero fosse un progetto del Comune per il 2014, tanto più che quella stessa cifra ora l’Assessore Colombo la mette nelle 15 possibilità tra le quali scegliere quest’anno.Nel nostro peregrinare per i quartieri coi banchetti per sensibilizzare sull’acqua pubblica, per informare sul fracking, per le firme contro il revamping Accam, poi per le europee e ora per la raccolta firme #fuoridalleuro, abbiamo iniziato un sondaggio tra le persone che si avvicinano, non necessariamente simpatizzanti 5 stelle, ma cittadini qualunque. Quello che abbiamo notato è che le proposte tra le quali scegliere sono note da tempo, come la scalinata liberty o lo skate park, ma non sono che una parte di quelle che potrebbero essere avanzate. Certo, questo è comunque un modo per far partecipare alla scelta, ma sono già state selezionate a monte le possibilità a danno della vera iniziativa popolare. Avanziamo un’altra proposta all’Amministrazione: un mini-tour del Sindaco e dalla Giunta Comunale che spieghino la novità del bilancio partecipato in tutti i quartieri in un paio di settimane a ridosso del sondaggio. Noi la chiameremmo una GIUNTA IN MOVIMENTO. Qualcuno si è mai chiesto quali sono i reali problemi di Moriggia, Arnate, Madonna in Campagna, Cascinetta, Caiello, Sciarè, Cedrate e di tutte le zone che costituiscono Gallarate? Organizzando questiINCONTRI non si calerebbero dall’alto dei pacchetti di decisioni già prese, ma attraverso questionari ad hoc si potrebbero rilevare anche altre priorità. A seguito della verifica di fattibilità tecnica, economica e normativa delle proposte, ne sarebbe auspicabile il successivo inserimento nel bilancio di previsione comunale. Questo è quello che potremmo definire «BILANCIO PARTECIPATO» perché mostrerebbe un reale interessamento ed uno scambio di opinioni su problemi concreti, per riportare nuovamente “la politica sulla strada tra i cittadini” 

Con la speranza di essere stati d’aiuto a migliorare quanto di buono abbiamo osservato, rimaniamo a disposizione dei cittadini per raccogliere eventuali suggerimenti anche presso la nostra e-mail[email protected] , e li invitiamo a prendere spunto dal nostro sito gallarateinmovimento.it .

 

 

 

 

Precedente Gallarate in Movimento si prepara al 2016 Successivo Banchetto #FuoriDalleuro